Commenti e Analisi

Tutti sanno, tutti zitti: un’analisi sulle condizioni di vita in Italia
Tutti sanno, tutti zitti: un’analisi sulle condizioni di vita in Italia

Da qualche giorno sui giornali, nei tg, nei talk show televisivi, la domanda che tutti si stanno ponendo è: “Cosa succederà ora che riscende, per l’ennesima volta, in campo Berlusconi?”, “Il Pd come si comporterà? Riuscirà a vincere ma soprattutto a…

Leggi tutto

La vera emergenza è la disoccupazione - e la cattiva occupazione!
La vera emergenza è la disoccupazione - e la cattiva occupazione!

Oggi sono su tutti i giornali i dati di una ricerca IRES CGIL che fotografa la tragica situazione del mondo del lavoro in Italia. Dal 2008 siamo passati da 23 milioni e 376 mila lavoratori occupati a 22 milioni e 919 mila: quattro anni di crisi hanno cioè fatto fuori circa 456 mila lavoratori, mentre allo stesso tempo il numero delle persone in età di lavoro è aumentata di circa 500mila unità. Il tasso di disoccupazione supera così l’11%: i senza lavoro in Italia sono cioè quasi tre milioni, ai quali bisogna peraltro aggiungere le centinaia di migliaia di cassaintegrati e di scoraggiati, che ormai un lavoro non lo cercano proprio più...…

Leggi tutto

[Germania] Modello tedesco: lavoro "normale", salario "mini"
[Germania] Modello tedesco: lavoro

Negli ultimi anni in Italia si è parlato tantissimo di "modello tedesco" e della necessità di conformarsi a questo virtuoso sistema di relazioni industriali e sociali per uscire dalla crisi e riprendere a "crescere". Ma, a voler andare al di là dei proclami populisti dei leader dei maggiori partiti e di quell'attitudine rinunciataria a scegliere solo in quale paradiso dell'occupazione e degli alti salari dovremmo emigrare, ci sono cifre che parlano chiaro.…

Leggi tutto

(Non) Succede solo da McDonald's!
(Non) Succede solo da McDonald's!

“Chi decide di lavorare da McDonald’s deve avere voglia di darsi da fare, di imparare a fare diverse cose in modo impeccabile, di sostenere la pressione nei momenti di picco, di rendersi disponibile quando c’è bisogno di una mano (...) Nei ristoranti McDonald’s è fondamentale attenersi a tempi stabiliti, per la preparazione del cibo, per l’igienizzazione delle mani, anche per andare al bagno, come avviene in tutte le attività professionali in cui il rispetto coordinato dei tempi è un fattore chiave per la qualità del lavoro!"(Dal sito di McDonald’s Italia)…

Leggi tutto

“Organizzarsi, organizzarsi, organizzarsi!” - Un suggerimento dai Paesi Baschi, fra difficoltà del momento e prospettive di lotta
“Organizzarsi, organizzarsi, organizzarsi!” - Un suggerimento dai Paesi Baschi, fra difficoltà del momento e prospettive di lotta

- una nota sull'iniziativa del "prof." Aragno- istantanee dell'iniziativa

su kaosenlared.net in Castigliano(traducido por Zeistar - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

---Martedì 17 gennaio, si è tenuto all’Università Orientale l’incontro con il sindacalista basco del LAB, Jon Etxebarria, organizzato dal nodo napoletano dell’EHL (rete internazionale di amicizia con il popolo basco), dal collettivo di inchiesta e lotta nel mondo del lavoro “Clash City Workers”, dagli studenti del Collettivo Autorganizzato Universitario e dal Comitato No Debito. Un centinaio fra studenti, lavoratori, delegati sindacali e compagni di diverse provenienze politiche hanno ascoltato per più di due ore Jon parlare di indipendentismo, socialismo, lotta di classe in Euskal Herria e in Europa. Lungo e partecipato è stato anche il dibattito, che ha visto intervenire operai dell’IRISBUS, lavoratori del porto e del trasporto pubblico etc.…

Leggi tutto

Repressione e lotte operaie e sociali
Repressione e lotte operaie e sociali

Contributo del CSA Vittoria di Milano sull'esperienza di lotta e dei conseguenti livelli repressivi, all'interno del settore delle cooperative.

---Utilizzare una chiave interpretativa corretta per il presente ci permetterà anche di ricordare e comprendere meglio la realtà e le trasformazioni sociali avvenute dal 12 dicembre del 1969, inizio della strategia della tensione che vogliamo ricordare come devastante pianificazione di una contrapposizione frontale all'avanzamento delle lotte operaie e quindi un salto di qualità della repressione intesa in un senso più complessivo.…

Leggi tutto

Rete Camere Popolari del Lavoro