[Trezzo - Mi] LDD: ennesimo attacco squadristico contro le lotte nella logistica

Gli ex-lavoratori delle cooperative che si occupavano della logistica di Ldd-Lombardini, in lotta oramai da più di due mesi contro i licenziamenti, hanno subito all'alba di questa mattina un attacco squadristico da parte di padroncini e di lavoratori delle nuove cooperative, che hanno attaccato con mazze e altri oggetti il loro presidio.

b_300_0_16777215_00_images_stories_01_documenti_articoli_trezzo-ldd.jpg

Negli scorsi mesi, sfruttando lo spostamento delle operazioni logistiche di LDD Spa (proprietaria del marchio LD Market) dalle sedi di Capriate e Vignate, sono stati licenziati 167 facchini e riassunti 124 nuovi lavoratori, senza che nessuno dei precedenti occupati fosse riassunto. È chiaro quale sia l'obiettivo di queste ristrutturazioni, cambiamenti di cooperative e spostamento di sedi: allontanare i lavoratori che in questi anni avevano conquistato degli avanzamenti nei loro diritti, per assumerne altri disposti a qualsiasi sacrificio.

Quello di oggi è l'ennesimo attacco squadristico diretto ai lavoratori di questo settore, portato avanti con inquietanti metodi mafiosi. Ci chiediamo dove siano i sostenitori della legalità ad ogni costo. Anzi forse lo sappiamo...

Sicuri che queste intimidazioni non raggiungeranno il loro obiettivo, riteniamo che a questi lavoratori vada espressa la più totale solidarietà, anche perché la loro “colpa” è di aver rifiutato qualsiasi trattativa che prevedesse un riassorbimento solo parziale dei licenziati e che, con l'avallo dei sindacati confederali, dividesse la loro lotta.

Di seguito diffondiamo le prime notizie fatte girare dallo Slai-Cobas per il Sindacato di classe:

“All'alba di oggi una squadraccia di autisti e lavoratori delle cooperative, armati di bastoni e agli ordini di capi e capetti delle cooperative, ha attaccato il picchetto che da ieri bloccava il magazzino. 
La squadraccia composta da autisti della Gimatrans era guidata dal presidente della coop Logicservice, Mario Quarti, insieme a capi e lavoratori delle cooperative M&B e Santachiara agli ordini del Sig. Dell'Anna Angelo della LDD-Lillo, armati di bastoni e altri oggetti offensivi. Diversi feriti tra i facchini che erano stati esclusi dal cambio appalto. L'assemblea ora sta decidendo le prossime mosse.
Nessun passo indietro! Chiediamo la solidarietà di tutte/i.”


qui la voce di facchini e sindacalisti (da bgreport.org)



---
Links:
- Assalto squadrista ai facchini della LDD di Trezzo. La mobilitazione continua (da bgreport.org)
- fotogallery da Il Giorno
- da Cobas Informa, i lavoratori spiegano le loro ragioni
- Comunicati Slai Cobas: 3 aprile - 29 marzo
- Incontro cruciale per il futuro dei facchini? (da bgreport.org)