I lavoratori dicono NO al referendum costituzionale!

lavoratori per il No al referendum costituzionale

Lo sappiamo, il Governo Renzi sul referendum costituzionale punta tantissimo. Addirittura aveva legato il suo stesso destino all'esito referendario, salvo poi ritrattare di fronte a un rischio di sconfitta più alto del previsto. Con questa riforma Renzi si gioca, infatti, la possibilità di portare a compimento quei processi di accentramento del potere verso l'esecutivo che vanno avanti da anni grazie all'esplosione di decreti legge e legislativi. Può costruire quel governo forte che piace ai mercati, che può operare al "ritmo della globalizzazione", come dice il nostro premier. Che tradotto significa poter continuare a imporre leggi impopolari contando su un dissenso impotente e "governabile". Parafrasando il ministro Poletti, con una riforma del genere non ci sarebbe più bisogno di "spallate" per imporre provvedimenti come il Jobs Act.

E allora da qui al 4 Dicembre è importante lottare con tutte le nostre forze e su tutti i fronti. Noi daremo il nostro contributo a partire dai luoghi di lavoro, dove aiutaremo a organizzare momenti di discussione e informazione.
In questa sezione del nostro sito potrete trovare materiale di propaganda e di approfondimento e la lista di inziative organizzate o che organizzeremo, in costante aggiornamento.
Se vuoi anche tu segnalarci la tua o una mano a organizzarne una scrivici a cityworkers@gmail.com!

analisi

campagna

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Cliccando su approvo acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy