Cosa si muove

[Roma] Protesta al PD, denunciato un lavoratore di Aci Informatica. Il comunicato
Leggi tutto...

Ripubblichiamo il comunicato dei lavoratori di ACI Informatica, seguito alla convocazione in tribunale di uno di loro per dei fatti che risalgono al dicembre 2013, quando i lavoratori dell'azienda manifestarono davanti alla sede nazionale del PD. Un manifestazione di centinaia di lavoratori che ottenne un incontro con Marianna Madia (non ancora ministro, era il governo Letta) su una vertenza che ancora li costringe a lottare: la proposta di attribuire alla motorizzazione la gestione del Pra (pubblico registro automobilistico) che porterebbe di fatto alla chiusura di Aci Informatica e al licenziamento di 600 lavoratori.

Leggi tutto...

[Bergamo] Se al colloquio di lavoro ti chiedono se vuoi avere figli…
Leggi tutto...

Lettera di una lavoratrice che racconta l'assurda normalità della discriminazione di genere durante un colloquio di lavoro. Non è purtroppo la prima volta che questo tipo di discriminazione accade e che ci venga segnalato. Ma a costo di ripeterci vogliamo mantenere alta l'attenzione lasciando la parola alle lavoratrici! Articolo tratto da BgReport.

Leggi tutto...

[Rosarno] Appello contro lo sgombero della tendopoli dei braccianti
Leggi tutto...

Le persone che vivono nella tendopoli di San Ferdinando (tra Rosarno e Gioia Tauro) si stanno organizzando per resistere all'imminente sgombero (18 agosto). Finora le rivendicazioni portate avanti con determinazione durante anni di lotte hanno ricevuto come risposta dallo Stato solo violenza e repressione. Alle ripetute richieste di permessi di soggiorno per tutti, contratti regolari, case e trasporti le istituzioni hanno risposto con la predisposizione di un nuovo campo, circondato da recinzioni, controllato da telecamere e con accessi regolati da badge con foto e impronte digitali. Gli abitanti della tendopoli hanno più volte espresso il loro totale rifiuto a vivere in un luogo che assomiglia a un carcere a tutti gli effetti, dove non è lasciato spazio all'autodeterminazione personale e alla libertà di circolazione, per la costruzione e mantenimento del quale sono stati spesi circa 600000 euro. Loro non si arrendono, ed il 18 agosto sono determinati a far sentire la loro voce, a decidere delle proprie vite.
Per questo invitano tutti a conoscere la loro situazione e a supportarli. Ripubblichiamo il loro appello fatto circolare tramite la rete Campagne in lotta..

Leggi tutto...

[Napoli] Aggioranamento sulla lotta dei quattro lavoratori Hitachi.
Leggi tutto...

AGGIORNAMENTO VERTENZA HITACHI. SOSTENIAMO I LAVORATORI LICENZIATI, DA DUE GIORNI SU UNA GRU A 40 GRADI!

Leggi tutto...

[Salerno] Tavolo in Prefettura a Salerno per lavoratrici Unisa.
Leggi tutto...

Ripubblichiamo dai compagni dello Spazio Pueblo un aggiornamento sulla vertenza delle addette alle pulizie dell'Unisa

Leggi tutto...

[Roma] Gli scioperi nel trasporto pubblico pagano: frenata su privatizzazioni e tagli ai diritti dei lavoratori
Leggi tutto...

Quello che nel 2015 la corte costituzionale ha bocciato, alla fine solo la lotta dei lavoratori è riuscita veramente a stroncare!

Non vogliamo cantare inni di gloria prima di aver sentito il fischio di fine mancando ancora il passaggio alla camera, ma con un emendamento fatto al DL sul mezzogiorno è stato reintrodotto il regio decreto 148.

Leggi tutto...

Rete Camere Popolari del Lavoro