Articoli

Un altro morto sul lavoro, ecco perchè serve la campagna contro il lavoro nero
Leggi tutto...

Leggiamo di un altro morto sul lavoro, ad Aversa: dagli accertamenti fatti DOPO, il lavoratore non risultava assunto. Si tratta di un’altra morte che poteva essere evitata in tanti modi. Uno dei modi, per esempio, per evitare tragedie come questa, potrebbe essere l’esistenza di una reale, pervasiva e risolutiva rete di controlli che per una volta invece di fare l’interesse del padrone facesse, non solo principalmente, ma ESCLUSIVAMENTE quello del lavoratore. L’ispettorato del lavoro, così com’è, non funziona in maniera adeguata. Questo sembra essere evidente. In questi mesi di campagna contro il lavoro nero abbiamo imparato molte cose.

Leggi tutto...

Carrefour: storie di ricatti padronali
Multithumb found errors on this page:

There was a problem loading image 'images/01_documenti/articoli/2017_04_07_carrefour.jpg'
multithumb2 found errors on this page:

There was a problem loading image 'images/01_documenti/articoli/2017_04_07_carrefour.jpg'
multithumb5 found errors on this page:

There was a problem loading image 'images/01_documenti/articoli/2017_04_07_carrefour.jpg'
multithumb4 found errors on this page:

There was a problem loading image 'images/01_documenti/articoli/2017_04_07_carrefour.jpg'
multithumb3 found errors on this page:

There was a problem loading image 'images/01_documenti/articoli/2017_04_07_carrefour.jpg'
There was a problem loading image 'images/01_documenti/articoli/2017_04_07_carrefour.jpg'
Leggi tutto...

All'inizio di quest'anno il gruppo Carrefour Italia annunciava di avere deciso di licenziare 600 lavoratrici e lavoratori sul territorio nazionale e di chiudere tre punti vendita, poi diventati due, quelli di Borgomanero e Trofarello in Piemonte. Così intendeva risolvere sulla pelle di chi lavora le sue difficoltà imputate a calo del fatturato e a crisi del modello “megastore”.
Non è la prima volta che Carrefour apre le procedure di mobilità o chiede sacrifici (come se quelli esistenti non bastassero!) ai propri dipendenti.

Leggi tutto...

Voucher, il rischio di un’uscita da destra
Leggi tutto...

Il referendum sui voucher non si terrà perché il governo, per evitare un'altra fragorosa sconfitta, ha deciso di cancellare lo strumento. E' una vittoria importante per tutti noi perché i voucher rappresentavano, non solo a livello simbolico vista l'esplosione dell'ultimo anno, il sogno dei padroni: lavoro a chiamata, pagato poco e soprattutto con nessun vincolo e dovere nei confronti del lavoratori usa e getta. Ma, come abbiamo già scritto, non possiamo cantare vittoria.

Leggi tutto...

Sanità lombarda: la “sublimazione del CReG” ovvero come privatizzare i servizi di cura dei malati cronici senza farsi notare
Leggi tutto...

Negli ultimi anni la Lombardia si è resa protagonista di una serie di importanti riforme in ambito sanitario, ma probabilmente in pochi ne hanno potuto cogliere la portata. Nell’immaginario comune, infatti, la nostra regione offre ancora uno dei migliori sistemi sanitari del panorama italiano.

Leggi tutto...