Cosa si muove

  • la regione Toscana impone una nuova stretta disciplinare ai suoi dipendenti pubblici, obbligo di timbrare l'inizio e la fine della pausa di 15 minuti.
    Jul 17 , 2017

    Rossi esponente di quella che vorrebbe presentarsi come "alternativa" al PD, si appresta a rivedere le regole interne per i propri dipendenti: timbrature obbligatorie anche per le pausa brevi (svolta all'interno degli edifici regionali!) e report periodico dei dirigenti per "individuare comportamenti anomali dei dipendenti". In sostanza, una stretta disciplinare per aumentare il controllo e rendere i dipendenti pubblici ancora più impauriti e asserviti . I malfunzionamenti e disservizi della pubblica amministrazione non dipendono dai "furbetti del cartellino" (come abbiamo scritto qui) ma dai "furboni": dai governi che hanno puntualmente ridotto e dequalificato i servizi, con le esternalizzazioni, con il blocco delle assunzioni e degli aumenti contrattuali, e con una corruzione diffusa.

  • Jul 11 , 2017

    Da tempo sosteniamo la lotta dei facchini dei magazzini del Tuodì di Roma, organizzatisi con il SI Cobas per lottare contro condizioni di lavoro veramente inaccettabili: giornate di lavoro di anche 10-12 che nella busta paga diventano 6, contratti precari rinnovati di mese in mese per anni, truffe continue a opera di cooperative gestite da personaggi ambigui e pericolosi, addirittura da un militante di Casapound! Il tutto questo con il silenzio complice dei sindacati confederali.

Cassetta degli attrezzi

Interviste e inchieste

Rete Camere Popolari del Lavoro

Clash City Video

lunedì dalle 12 alle 13