[Napoli] Un racconto a due voci su Marchionne, il suo maglione, un manichino e tante altre storie…

locandina fiat moni ovadia

Sabato 18 Ottobre - ore 17
presso: L'Asilo (vico Giuseppe Maffei 4 - Napoli)

intervengono:
Moni Ovadia - attore teatrale, scrittore e compositore
Mimmo Mignano - licenziato FIAT
Clash City Workers - lavoratori della metropoli in lotta

Che ci fanno assieme Moni (attore teatrale, scrittore e compositore) e Mimmo (plurilicenziato FIAT e storico protagonista delle lotte fuori e dentro alla fabbrica) questo sabato pomeriggio all’Asilo a Napoli?

Ci raccontano una storia a due voci, che però ha dentro tante storie e tante altre voci, quelle degli operai dei licenziati, dei cassintegrati FIAT e di tutti quelli che negli anni hanno supportato la loro lotta: una storia di sfruttamento, ma soprattutto di resistenza e lotta contro il Padrone e contro l’ingiustizia.

Mai come negli ultimi anni la FIAT è stata all’avanguardia nello sfruttamento, nella compressione dei diritti e nella repressione feroce contro chiunque osasse ribellarsi a condizioni di lavoro disumane, alla negazione di qualsiasi forma di democrazia in fabbrica, all’impedimento di ogni attività sindacale. La lezione di Marchionne e il suo “piano” hanno fatto da apripista alle ultime riforme e trasformazioni in merito a tempi e ritmi della produzione, rappresentanza sindacale. Renzi è stato un “buon allievo” e col suo Jobs Act vuole completare il quadro spingendo l’acceleratore su flessibilità in entrata, ammortizzatori sociali, libertà di licenziamento, articolo 18.

Come Clash City Workers sabato pomeriggio proveremo ad intrecciare questi racconti, quelli di Mimmo e dei licenziati e cassintegrati FIAT, quelli di Moni su resistenza e sfruttamento, quelli delle tante lotte che animano il nostro paese – Eataly, Tnt, Ikea, Granarolo – e che dimostrano che la partita contro Marchionne, Renzi e i “loro” è ancora aperta e tutta da combattere!

evento facebook
spaziometi.org
clashcityworkers.org

Rete Camere Popolari del Lavoro