Napoli - 06 FEB / Seminario: Jobs act, lavoro, marketing politico: come costruisce consenso il Governo Renzi? Come possono costruirlo le lotte?

2015_02_06_cacciari.jpg

Incontro/seminario con:

- Silvano Cacciari – ricercatore in sociologia e media dell’Università di Firenze
- Francesco Piccioni – giornalista di Contropiano

Venerdì 6 Febbraio - ore 18
Spazio Me-ti, via Atri 6, Napoli

Il Jobs Act, dicono, è ormai approvato – anche se i primi decreti attuativi devono essere ancora pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale, ed è ancora molto oscura la loro effettiva applicazione. La difficoltà di reagire incontrata da parte di tanti lavoratori – giovani e meno giovani, strutturati, precari o disoccupati – non è legata solo alla mancanza di strategie e di combattività dei sindacati, ma anche al ricatto della crisi, a una sorta di spaesamento di fronte alla mutabilità dei (intorno ai) propri diritti, e soprattutto ad un abile operazione di “marketing politico” (da parte del) messa a punto dal Governo Renzi, che è riuscito a far passare in ampie fette della società l’idea che il Jobs Act serva a creare occupazione, a togliere privilegi ai “garantiti” per dare diritti ai “non garantiti” etc...

E in effetti, sin da quando si è insediato, Renzi ha cercato di costruire il suo consenso intorno al tema del lavoro, al quale, in epoca di crisi, sono sensibili la maggior parte degli italiani. Lo ha fatto con un’aggressiva campagna mediatica, sfruttando tutte le armi della retorica, utilizzando le strategie della promozione e del marketing; e che il marketing sia una disciplina attraverso cui governare il (del governo del) lavoro è un fatto consolidato sin dal secondo dopoguerra, ovvero da quando ha sostituto le forme più esplicite di propaganda, di origine militare. Renzi, Poletti, Ichino e compagni, in particolare sul Jobs Act, ma anche su altri provvedimenti, hanno appunto attivato politiche da “piazzisti” (di marketing), volte a implementare un immaginario positivo sulla precarizzazione.

Il nostro incontro intende analizzare dettagliatamente queste politiche, ma anche delineare le alternative che hanno davanti i lavoratori, i movimenti sociali, i militanti sindacali e politici che lottano ogni giorno. Così arriveremo a chiederci.

- Come smontare il marketing del Governo Renzi?
- Come le lotte possono utilizzare la comunicazione mediale per essere più efficaci?
- Quali sono le forme di comunicazione e di organizzazione possibile fra proletari che si delineano nel mondo post-Jobs Act?

evento facebook

---
Organizza:
Spazio Me-Ti - spaziometi.org
Clash City Workers – clashcityworkers.org
Collettivo Autorganizzato Universitario – caunapoli.org

Rete Camere Popolari del Lavoro