[Firenze] Signori si cambia...in peggio. Quali tutele per i lavoratori degli appalti?

GIOVEDI’ 17 MARZO
ORE 17.30
Sala Marmi - Parterre Piazza Libertà, 12

 

2016_03_04_appalti.jpg

Molti servizi pubblici sono stati privatizzati nel corso degli ultimi decenni e ciò molto spesso ha determinato un peggioramento della qualità del servizio e delle condizioni di lavoro. I lavoratori in appalto infatti sono precari per definizione, aldilà dello specifico inquadramento contrattuale, perché ad ogni cambio appalto si ridefiniscono in toto le loro condizioni di lavoro.

A ciò si aggiunge, in ultimo, l’applicazione del Jobs Act per cui il cambio appalto determinerebbe il passaggio al cosiddetto “contratto a tutele crescenti”, in cui a crescere di fatto è solo la ricattabilità, data la cancellazione dell’art.18, ossia della possibilità di essere reintegrati in caso di licenziamento illegittimo.

Riteniamo indispensabile condividere e approfondire il quadro normativo per organizzarci operativamente sui posti di lavoro!

 

 

 

Signori si cambia...in peggio. Quali tutele per i lavoratori degli appalti?

Introduzione
Avv. Andrea Danilo Conte

La tutela occupazionale alla luce delle normative europee, nazionali e regionali
Prof. Giovanni. Orlandini

Responsabilità solidale negli appalti: il rapporto committente- appaltante
Avv. Andrea Ranfagni

COBAS -  CUB   -  USB

Rete Camere Popolari del Lavoro