Internazionale

[Egitto] Anche il movimento dei lavoratori in piazza contro il governo Morsi
[Egitto] Anche il movimento dei lavoratori in piazza contro il governo Morsi

Il 27 giugno, in migliaia, le operaie e gli operai della “Misr Helvan Spinning and Weaving Industry” di Mahalla el-Kubra sono scesi in strada in solidarietà con la manifestazione che ha lanciato il movimento “Tamarrud” (“Ribellione”) e che in queste…

Leggi tutto

Manager statunitense arriva in Cina per licenziare. Gli operai lo sequestrano in fabbrica
Manager statunitense arriva in Cina per licenziare. Gli operai lo sequestrano in fabbrica

Può capitare che un manager statunitense giunga in Cina per portare a termine un’operazione inerente le cosiddette relazioni industriali e che rimanga nel paese un po’ di quanto avesse inizialmente previsto. È ciò che è accaduto a Chip Starnes, quarantaduenne co-proprietario della Specialty Medical Supplies, società che ha la sua sede in Florida (USA).…

Leggi tutto

Non lavoreremo per un piatto di lenticchie! Lotta e organizzazione nelle Zone Economiche Speciali (Polonia)
Non lavoreremo per un piatto di lenticchie! Lotta e organizzazione nelle Zone Economiche Speciali (Polonia)

qui il volantone con i materiali [1] [2] [3] [4]Non lavoreremo per un piatto di lenticchie!Report dei lavoratori della Chung Hong Electronics

Il comitato sindacale di Inicjatywa Pracownicza (IP, Iniziativa Operaia) presso la Chung Hong Electronics a Kobierzyce, sub-zona della Zona Economica Speciale (ZES) di Tarnobrzeg, in Polonia, esiste da sei mesi. La Chung Hong Electronics è un’azienda cinese che ha vinto l’appalto per produrre schede madre TV per la LG.…

Leggi tutto

[India] L’appello dei lavoratori incarcerati della Maruti Suzuki
[India] L’appello dei lavoratori incarcerati della Maruti Suzuki

da connessioniprecarie.org Pubblichiamo l’appello di un gruppo di lavoratori della Maruti-Suzuki incarcerati a seguito delle lotte di cui avevamo dato conto mesi fa #1 #2, e il documentario «Count on us», che racconta i sogni, le aspettative e l’esperienza degli operai attraverso le storie di Jitender e Rajesh, due ex operai della Maruti-Suzuki. L’appello dà voce a decine di lavoratori ancora rinchiusi nelle carceri indiane dopo i duri scioperi che li hanno visti protagonisti. Trattenuti con accuse sommarie, privi di alcun diritto, separati dalle famiglie e dai colleghi e nella quasi totale indifferenza dell’opinione pubblica indiana, le voci di questi operai non parlano del lato oscuro dello sviluppo, ma di uno dei suoi aspetti costitutivi. Esse mettono in luce anche un aspetto del sistema giudiziario indiano che interessa poco i commentatori italiani, preoccupati per mesi di salvare l’onore della patria attraverso la difesa del diritto internazionale in seguito al caso dei due Marò accusati dell’omicidio di due pescatori al largo del Kerala. Li pubblichiamo come atto dovuto, dopo aver raccontato l’insubordinazione operaia che ha visto protagonisti questi lavoratori, perché questo appello e il documentario chiariscono alcuni contorni della vicenda e raccontano la rappresaglia che li ha colpiti. Lo facciamo per continuare la discussione su una delle principali frontiere dello sviluppo, dove le lotte operaie ingaggiano quotidianamente un duro scontro con gli eroi del capitale.…

Leggi tutto

[Costa Rica] Due progetti di legge contro i lavoratori
[Costa Rica] Due progetti di legge contro i lavoratori

“Tempo di crisi”, legislazione di crisi. È uno slogan che potrebbe attagliarsi perfettamente ai padroni di ogni latitudine. Uno degli ultimi esempi, forse non il più significativo ma che dà bene il senso di come nessuno stia passando indenne dall’attacco padronale, viene da un piccolo paese centramericano: il Costa Rica.

Due progetti di legge si preparano a peggiorare decisamente le condizioni di lavoro nel paese. Il Proyecto de ley 18.080 prevede la possibilità, una volta che l’esecutivo dichiari, via decreto, il ‘periodo di crisi’ (definito come ‘una riduzione per tre mesi consecutivi dell’indice mensile di attività economica’), di applicare misure temporanee atte a difendere i posti di lavoro.…

Leggi tutto

Per una lettura, diversa o più completa, dei fatti turchi
Per una lettura, diversa o più completa, dei fatti turchi

Molti hanno sottolineato come il movimento che in questi giorni sta scuotendo la Turchia non sia riducibile alla lotta per qualche albero buttato giù a piazza Taksim. Infatti, per quanto la protesta contro la gentrificazione di Istanbul, l'abbattimento di storici quartieri di "sinistra" e "dissidenti" e la ripianificazione di luoghi altamente simbolici nella storia sociale del paese sia stato un fattore determinante, sembra chiaro a tutti che la questione non è solo "ambientale" o "locale", come hanno cercato di presentarla i media filogovernativi.…

Leggi tutto

Rete Camere Popolari del Lavoro