[Spagna] ISS Facility S...fruttamento. La Regione Andalusia è complice!

ISS Facility Sfruttamento

Ripubblichiamo da Barrios Despiertos.
La storia di questa multinazionale danese, che conta più di 30.000 lavoratori solamente nella penisola iberica, non ha bisogno di commenti: in tutto lo Stato spagnolo (Castilla la Mancha, Puertollano, Zaragoza, etc.) è stata protagonista di importanti conflitti causati dalle politiche intraprese sui posti di lavoro dopo essersi aggiudicata l'appalto delle pulizie di varie strutture pubbliche del paese.

Anche a Córdoba (Andalusia) e provincia, dove questo autunno la ISS ha vinto la gara d’appalto per le pulizie nel Palazzo di Giustizia della città, la storia è destinata a ripetersi...

Come spesso succede in questi casi, la vecchia impresa (in questo caso la LINCAMAR) cede il posto a una nuova impresa e quest’ultima cerca di ridurre il più possibile i costi con il fine di vincere la gara, facendo ricadere tutto sulle spalle dei lavoratori e degli utenti.

Anche se il Contratto Collettivo obbliga la nuova impresa a mantenere i posti di lavoro e rispettare le condizioni lavorative che erano adottate dalla impresa precedente, la ISS Facility Services non sta garantendo la continuità del posto e delle condizioni di lavoro a 5 lavoratrici. Nemmeno le licenzia, semplicemente le lascia in un limbo giuridico dove non possono né ricevere il sussidio di disoccupazione, né ricevere l’indennizzo che sarebbe dovuto essere corrisposto per gli anni che hanno lavorato.

Alle altre lavoratrici, invece, riducono le ore retribuite, aumentando il livello di stress  e causando numerose assenze per motivi di salute per depressione e ansia. (Sono già tre su quattro nello stesso luogo di lavoro.)

Immediata ricollocazione delle lavoratrici!
Per il rispetto del Contratto collettivo!

Lavoratrici e lavoratori della ISS Facility Services – Córdoba - Spagna

Rete Camere Popolari del Lavoro