Raccolta fondi per i ferrovieri deceduti nell'incidente di Butera

logo cub trasporti

Ripubblichiamo l'appello di CUB trasporti.
Sulla linea Gela-Licata nei pressi della stazione di Butera, giovedì 17 luglio, sono morti travolti da un treno tre operai dipendenti di RFI, addetti alla manutenzione mentre operavano sul binario.

Luigi Grazziano, Antonio La Porta e Vincenzo Riccobono lasciano le loro famiglie in gravi difficoltà economiche, essendo ancora lontani dall'aver maturato la pensione.

Tutti i ferrovieri si stanno mobilitando per offrire un contributo economico che consenta ai familiari di Antonio, Luigi e Vincenzo di superare questo momento di estrema difficoltà.

La CUB Trasporti, raccogliendo l'invito che proviene dalla categoria, si mobilità sul piano nazionale per una raccolta di fondi e invita pertanto a far girare il più possibile questo appello e ad organizzare fra i compagni di lavoro le collette di solidarietà.

I contributi raccolti vanno versati sul seguente c/c postale n. 10167971 intestato a Giuseppe Gurrieri - Ragusa, specificando: “Per i ferrovieri morti a Butera”.

L'elenco dei sottoscrittori verrà pubblicato e regolarmente aggiornato sul giornale CUB RAIL.

Firmato CUB Trasporti Ragusa

Rivolgiamo un appello a tutti i pendolari che volessero aderire a questa iniziativa di versare sul conto corrente suddetto il loro contributo. Ci rendiamo comunque disponibili, per chi lo volesse, a raccogliere gli eventuali contributi che verranno versati sul c/c postale n. 10167971 intestato a Giuseppe Gurrieri - Ragusa.
Certi della vostra sensibilità, ringraziamo anticipatamente quanti volessero aderire.
Giosuè Malaponti - Comitato Pendolari Siciliani.

Rete Camere Popolari del Lavoro