[Livorno] Sabato 24/01 Corteo "PEOPLE CARE" non si arrende

Corteo call center

Ripubblichiamo da Coordinamento lavoratori e lavoratrici livornesi in lotta.
Da 10 anni le lavoratrici e i lavoratori del Call Center di Guasticce svolgono con professionalità i servizi SEAT 12.40 e 89.24.24. Centinaia di lavoratori con alti livelli di istruzione e professionalità hanno permesso che la società (prima Telegate di Seat e poi People Care di Contacta) facessero bilanci positivi.

Lo scorso 23 dicembre People Care ha avviato la procedura di licenziamento collettivo per l'intero organico del call center di Guasticce, nonostante la commessa Seat scada il 31 maggio 2015.
Nel frattempo, la trattativa fra le due parti sembra stagnante e People Care si dice impossibilitata a portare nuove opportunità di lavoro per i 450 operatori nei prossimi mesi.
Sollecitate le istituzioni, abbiamo ottenuto un primo incontro al Mise, dove il vice ministro De Vincenti si è fatto carico delle nostre istanze, dimostrandosi scettico riguardo la condotta dell'azienda e auspicando comunque di riuscire a riavviare in dialogo fra la stessa e Seat per chiarire quale sara' il futuro dei lavoratori.
Il 29 gennaio torneremo a Roma, sperando ci siano novità positive.
Nel frattempo vi invitiamo tutti in piazza sabato, questa città non può permettersi un altro disastro come questo!
Non si molla!!!!!!!

People Care ha incassato da Seat 60 milioni di euro negli ultimi 5 anni mentre Seat ha incassato i lauti proventi dei servizi.
Oggi People Care conferma di chiudere la struttura di Guasticce e annucia il licenziamento di 450 persone mentre Seat si rifiuta di concedere udienza e di trattare rispetto alla concessione delle sue commesse!

SABATO 24/1 ORE 18 CORTEO DA PIAZZA ATTIAS!

NON PUÒ ESSERE UNA TRATTATIVA COMMERCIALE A DECIDERE IL FUTURO DI CENTINAIA DI FAMIGLIE!
LA STORIA NON DEVE FINIRE QUI!
SEAT MANTENGA IL LAVORO A LIVORNO!
PEOPLE CARE SI ASSUMA LE RESPONSABILITA’ PROPRIE DI UN’IMPRESA!
I LAVORATORI E LE LAVORATRICI DEL CALL CENTER DI GUASTICCE NON SI ARRENDONO!

Coordinamento lavoratori e lavoratrici livornesi in lotta

Rete Camere Popolari del Lavoro