[Salerno] Il Coordinamento dei docenti campani autoconvocati sostiene la lotta dei lavoratori Whirlpool di Caserta

Ripubblichiamo con piacere il lancio di un'assemblea tra lavoratori della scuola e operai della Whirpool di Carinaro. Un'occasione per capire come l'attacco al lavoro (Jobs Act) e quello alla scuola (Buona Scuola) altro non siano che due facce della stessa medaglia.

Le scuole della Campania sostengono la lotta dei lavoratori della Indesit/Whirpool di Carinaro

ASSEMBLEA PUBBLICA
Salerno, Domenica 21 giugno ore 17:30

Mumble Rumble (Pastena)
Via Vincenzo Loria n° 35, 84129 Salerno



whirpool docenti campaniIn questi mesi, come lavoratori della scuola, stiamo lottando contro la distruzione del sistema dell'istruzione pubblica. L'attacco che subisce il mondo della scuola è solo un aspetto di quella macelleria sociale che da decenni portano avanti governi di ogni tipo. Non a caso la "buona scuola" viene subito dopo il Job act, che trova un suo perfetto corollario nell'alternanza scuola-lavoro, che imporrà agli studenti di fornire centinaia di milioni di ore di manovalanza non retribuita e che comprometterà ulteriormente il lavoro dei padri e di loro stessi.

Abbiamo incontrato gli operai della ex Indesit, ora Whirlpool, di Carinaro,nel polo industriale di Caserta, che da mesi stanno lottando contro la chiusura  del loro stabilimento ed il destino di miseria riservato a 1300 famiglie. Con loro abbiamo cominciato a progettare un percorso volto a unire tutti i settori del mondo del lavoro e  della società compromessi dalle politiche liberiste e liberticide, che vedrà una prima manifestazione comune nel mese di giugno. Siamo tutti sotto attacco e tutti insieme dobbiamo reagire.

Coordinamento dei docenti campani autoconvocati

Rete Camere Popolari del Lavoro