[Telecom] Lunedì 24 ancora in sciopero... verso il 4 Maggio!

b_300_0_16777215_00_images_02_lotte_cosa_si_muove_2017_04_24_scioperoTim.jpg

Lunedì 24 aprile i lavoratori e le lavoratrici Tim si sono astenuti nuovamente dal lavoro per l'intero turno. Lo sciopero promosso dagli autoconvocati Clat (CUB, Cisal, Usb, Cgil, Cobas, Snater) nonostante il ponte del 25 aprile ha riportato una buona adesione. Non a caso è stato definito “sciopero dei partigiani Tim”.

Perché oltre a precedere di un giorno la festa della liberazione e della resistenza, è un piccolo atto di resistenza anche questo, visto poi, che non si viene pagati e non procura certo sorrisi benevoli da parte delle dirigenze. Le richieste, lo ricordiamo, si concentrano intorno al tentativo, da parte dell'azienda, di smantellare il contratto di secondo livello e di tagliare ferie e permessi. In queste ore poi, il garante dovrebbe dare certezza o meno dell'importante sciopero che si terrà il 4 maggio. In quella data ci sarà l'assemblea degli azionsti a Rozzano in provincia di Milano. Sarà importante far sentire tutta la pressione possibile sui vertici e le proprietà aziendali. Inoltre, il governo, sempre garante dello s-fascismo capitalista, non si senta nelle acque tranquille della retorica dei tg amici. Le vertenze cominciano ad essere tante e se, come ci auguriamo, sapranno trovare un comune alveo dentro cui scorrere, contribuiranno di molto a rallentare l'approdo sulla “rive droit” verso cui ci sta traghettando.

Rete Camere Popolari del Lavoro