[Napoli] Vicenda Eldo: diamo la parola ai lavoratori

Abbiamo incontrato i lavoratori Eldo del punto vendita di Piazza Matteotti. Abbiamo ascoltato le loro parole, quelle di 34 lavoratori che, dopo tanti sacrifici e promesse, si ritrovano ora per strada, proprio alla vigilia delle feste di Natale. Nonostante l’età media giovane si tratta di dipendenti che lavoravano da circa 10 anni in quel negozio e che ora si ritrovano in cassa integrazione. Molti sono in attesa di ricevere ancora gli stipendi di ottobre e novembre, e anche la tredicesima ora rappresenta un miraggio.

Pubblichiamo di seguito un po’ della loro storia scritta direttamente dai protagonisti. Invitiamo tutti a seguire e diffondere la loro vicenda, vistando la pagina facebook SAVE ELDO BOYS!

save eldo boys striscione

La società ELDO gruppo TLC  S.p.a ha abbassato le saracinesche il 29 ottobre 2013 in attesa di riaprire sotto la nuova gestione Papino – Expert, cosa che ad oggi non si è ancora verificata. L’azienda è attualmente in concordato preventivo da circa 3 anni per dissesto e debiti accumulati ed è sotto la supervisione del tribunale di Santa Maria Capua Vetere, di cui il curatore fallimentare è il Dott. Giampaolo Pennarola il quale ha nominato il Dott. Ciro Canditone come curatore dell’azienda. Professionista stipendiato dai proprietari del gruppo Eldo, la famiglia Damiano.

L'azienda è amministrata dalla famiglia Damiano, sei fratelli tutti presenti nel consiglio di amministrazione preseduto da Onorato Damiano.
L’azienda in questi 3 anni ha attivato procedure come la CIGS e poi CIGD in deroga con termine al 31 dicembre di quest' anno.

Veniamo ai fatti recenti:  ad ottobre si vociferava la cessione di alcuni punti vendita tra cui anche quello di piazza Matteotti, in cui lavorano 34 dipendenti. Uno dei proprietari era presente nel punto vendita di Matteotti come figura di responsabile non confermando mai alcun tipo di trattativa per la cessione dell’attività.
Il 29 ottobre è pervenuta dal Gruppo Papino Expert elettrodomestici una proposta di acquisizione con la modalità del fitto di ramo d'azienda per i tre punti vendita presenti a Marcianise (Caserta), Pontecagnano (Salerno) e Napoli, avendo il benestare del tribunale, delle parti sindacali CGIL e Uil e dei dipendenti.

Consolato Papino, proprietario di vari punti vendita Expert sopratutto in Sicilia, dopo la sua proposta di acquisizione si è presentato nel negozio di Napoli prendendo informazioni e facendo firmare ai dipendenti un pre-accordo per adeguare i contratti con una riduzione dell'orario da 40 ore a 36. Passaggio obbligato per permettere il passaggio dell’azienda al gruppo Expert .

Quasi rassicurati dal buon esito della trattativa, il proprietario di Eldo e il nostro impegno ha permesso di azzerare le rimanenze in magazzino questo fino al 26 ottobre.

Il 29 ottobre le parti sindacali hanno firmato un documento conforme all’art. 2112 dove si menzionava la data del trasferimento della gestione ovvero il 4 novembre con assunzione di tutto il personale Eldo al giorno 6 novembre da parte del gruppo Papino Expert.
Chiuso il negozio Eldo, la gestione ha fatto scaricare ai suoi dipendenti le ferie fino al 5 novembre, sempre con il nostro benestare, fiduciosi del buon esito della cessione. Dopodiché silenzio assoluto per circa 15 giorni.

Vogliamo trasparenza sulla trattativa, dopo la solidarietà del sindaco De Magistris, il coinvolgimento di stampa e media, chiediamo di non essere abbandonati dalle istituzioni e di sollevare l’interesse dell’opinione pubblica e di eventuali imprenditori interessati all’acquisizione di un punto vendita strategico. Il nostro futuro si prospetta nero: famiglie monoreddito, mutui e condizioni di disagio economico, un lavoro ormai perso e il periodo della mobilità alle porte.

Il 12 dicembre ci sarà un nuovo incontro, per discutere con il procuratore, sulla questione con un dato ormai certo ovvero la chiusura si tutti i punti vendita.

Seguite la vertenza dei dipendenti Eldo sulla loro pagina facebook SAVE ELDO BOYS!

---
leggi anche:
- Tra cassa integrazione e mobilità: continua l'odissea dei lavoratori Eldo (15/12/2013)
- Eldo augura Buon Natale ai suoi dipendenti (04/12/2013)

- Non solo GDO: Eldo chiude tre negozi e licenzia 100 lavoratori, 500 a rischio (03/06/2013)

Rete Camere Popolari del Lavoro