[Video-intervista] Verso e oltre il 25 ottobre... Sciopero Generale

sciopero generale

Il 25 ottobre la Cgil ha indetto una manifestazione nazionale a Roma, scenderanno in piazza centiania di migliaia di lavoratori che, nonostante la scarsa determinazione degli apparati confederali nel contestare Renzi e il suo Jobs Act, non hanno intenzione di rimanere in silenzio di fronte all'ennesimo attacco ai loro diritti, gli stessi lavoratori che nelle ultime settimane hanno dato dimostrazione immediata con scioperi, cortei, assemblee sui posti di lavoro, di non voler lasciare agli “altri” di decidere del loro futuro.

Siamo convinti che il 25 ottobre deve far parte di un percorso che conduca alla costruzione di uno sciopero generale incisivo e di una più ampia mobilitazione sociale. In questo senso l’appuntamento del prossimo 14 novembre può rappresentare un'opportunità per trovare un momento ricompositivo tra studenti e lavoratori.

In questo video abbiamo posto quattro "semplici" domande ai lavoratori: cos’è il Jobs Act; come inciderà sulle loro vite; cosa sta facendo il sindacato per contrastare la riforma del mercato del lavoro e degli ammortizzatori sociali; e cosa, invece, propongono loro.

Ne emerge un'interessante analisi che parte dal Jobs Act, si estende ad altri temi, e individua nel governo Renzi e nei governi che l’hanno preceduto, ma spesso anche nelle sigle sindacali confederali, i responsabili del peggioramento (se non addirittura del totale annullamento) delle garanzie di un futuro dignitoso. Ma lasciamo la parola ai lavoratori...

Renzi   Jobs Act   Art.18