[Napoli - 24/09] Presidio dei lavoratori Ssc Telecom sotto il palazzo della Regione Campania

C'erano quasi tutti stamattina i 190 dipendenti della SSc Telecom di Napoli, in stato agitazione da quando è stato annunciata la cessione della loro azienda produttrice di software alla padovana Engineering Informatica. 8 ore di sciopero e un presidio di protesta fuori al palazzo della Giunta Regionale per chiedere rassicurazioni sul proprio futuro lavorativo, per non rischiare di ritrovarsi a casa a più di quarant'anni e senza una prospettiva di reinserimento.

ssctelecom2.jpg

Proprio l'Engineering infatti, meno di un anno fa, ha messo in cassa integrazione per 2 anni 236 dipendenti e questo nonostante i bilanci sempre in attivo. "Il passaggio di azienda sarebbe il primo passo per il licenziamento" affermano i lavoratori che insieme ai colleghi delle altre sedi di Torino e Roma (600 in tutto) annunciano nuove imminenti mobilitazioni in vista della decisione definitiva dell'azienda prevista per il 15 Ottobre.


Qui sotto due testimonianze dirette raccolte al presidio:
Scarica l'intervista a una lavoratrice
Scarica l'intervista al un lavoratore