[Ariano Irpino - AV] Azienda di Call center con 112 lavoratori "in nero" scoperta su Facebook

Sanzioni amministrative per oltre 2 milioni di euro sono state contestate ad un call center di Ariano Irpino (AV) facente parte di una società romana, al termine dell'operazione “Paycheck” della Guardia di Finanza.

 

Alla base dell'intervento la scoperta di 112 lavoratori completamente “in nero” per il quali l'azienda ha omesso di pagare circa 127mila euro tra costi del personale e oneri previdenziali e contributivi.

Una situazione che ricorda da vicino quella venuta alla luce poco più di un mese fa a Grottaminarda, sempre nell'avellinese, dove i lavoratori “a nero” scoperti furono 90, mentre gli altri 200 lavoravano con un contratto a progetto guadagnando la misera cifra di 120 euro al mese (1,50 euro all'ora).

Il fatto insolito, nel caso del call center di Ariano Irpino, è che le indagini sono cominciate a partire da alcuni "sfoghi" dei lavoratori postati su Facebook.

Rete Camere Popolari del Lavoro