Esodati: il problema "tecnico" da far sparire

Multithumb found errors on this page:

There was a problem loading image 'http://4.bp.blogspot.com/-FKrB4ytabmo/T3cNLylH-vI/AAAAAAAAC4Q/nLWX5XAEJ3g/s1600/98 esodati.jpg'
There was a problem loading image 'http://4.bp.blogspot.com/-FKrB4ytabmo/T3cNLylH-vI/AAAAAAAAC4Q/nLWX5XAEJ3g/s1600/98 esodati.jpg'
multithumb2 found errors on this page:

There was a problem loading image 'http://4.bp.blogspot.com/-FKrB4ytabmo/T3cNLylH-vI/AAAAAAAAC4Q/nLWX5XAEJ3g/s1600/98 esodati.jpg'
multithumb5 found errors on this page:

There was a problem loading image 'http://4.bp.blogspot.com/-FKrB4ytabmo/T3cNLylH-vI/AAAAAAAAC4Q/nLWX5XAEJ3g/s1600/98 esodati.jpg'
multithumb4 found errors on this page:

There was a problem loading image 'http://4.bp.blogspot.com/-FKrB4ytabmo/T3cNLylH-vI/AAAAAAAAC4Q/nLWX5XAEJ3g/s1600/98 esodati.jpg'
multithumb3 found errors on this page:

There was a problem loading image 'http://4.bp.blogspot.com/-FKrB4ytabmo/T3cNLylH-vI/AAAAAAAAC4Q/nLWX5XAEJ3g/s1600/98 esodati.jpg'

Mentre comincia l'iter parlamentare della controriforma del lavoro con l'accordo di tutti i partiti che sostengono il governo Monti a scardinare la tutela dell'art.18, si fa sempre più incombente il dramma dei cosiddetti “esodati”. Sono questi tutti quei lavoratori che dopo aver accettato incentivi per uscire dal mondo lavoro in attesa di maturare i requisiti necessari per il percepimento della pensione, di colpo in bianco, con l'innalzamento dell'età minima a 66/67 anni, si sono ritrovati davanti l'incubo di rimanere per 2,4 e in alcuni casi anche 9 anni senza né pensione, né redditto, né sostegno alcuno1.

 

Effetti collaterali (ma neanche tanto) dell'altra controriforma sostenuta dal Ministro Fornero, quella mannaia abbattutasi sulle pensioni che, come ha dovuto ammettere persino il sempre accondiscendente Angeletti della UIL, “ha determinato il passaggio di circa 20 miliardi di euro dalle tasche di milioni di pensionandi e pensionati alle casse dello Stato”2.

98 esodati.jpg

Ma non sono solo questi gli unici a vedere il proprio futuro più nero che mai. Bisogna infatti aggiungere agli esodati “in senso stretto” le migliaia e migliaia di lavoratori e lavoratrici che stanno usufruendo dell'indennità di mobilità, del fondo di solidarietà del credito o che versano contributi volontari. Tra questi anche parte degli operai protagonisti negli ultimi anni delle principali vertenze in Campania, come quelli di Alenia, Irisbus, Fincantieri e Agile ex-Eutelia.

Il totale preciso non è stato ancora calcolato ma i sindacati parlano di più di 350.000 persone coinvolte. Un numero enorme che rende l'idea di quanto stia diventando esplosiva, col passare del tempo, una situazione che va a sommarsi agli altri tagli allo stato sociale e alla soppressione di diritti che hanno colpito la classe lavoratrice in questi mesi di austerity.

Per questo motivo l'occultamento delle cifre messo in atto nelle ultime settimane dal Ministero del Lavoro è stato particolarmente accanito, con la goffa complicità dell'Inps costretto a rimangiarsi i numeri al ribasso da un giorno all'altro 3. Fino a quando, il giorno dopo la manifestazione sindacale di Roma, anche il ministro Fornero ha ammesso che la “platea potenziale”4 va ben oltre le 65mila persone annunciate in precedenza5.

Per queste, infatti, dovrebbero bastare le risorse previste dal Decreto Salva-Italia e dal successivo Milleproroghe, ma si tratta solo di quei lavoratori che matureranno i requisiti entro i 24 mesi. Per tutti gli altri invece è buio pesto, ed in particolare per quelli coinvolti in procedure di fallimento, liquidazioni coatte amministrative o amministrazioni straordinarie per cessata attività che, nell'ambito di accordi stipulati in sede governativa, hanno ottenuto la cassa integrazione “a zero ore” a cui dovrà seguire la mobilità. E ancora più oscure, se è possibile, le prospettive di quelli autorizzati a versare contributi volontari che, ad oggi, sono stimati in addirittura un 1.400.000 persone. Per loro come per gli altri un pugno di promesse6 e la certezza di dover affrontare una nuova stagione di lotta per strappare niente di più che il diritto ad una vecchiaia sopra la soglia di povertà.


note
1. youtube.com
2. uilliguria.it
3. ilfattoquotidiano.it
4. ilsole24ore.com/art/notizie
5. corriere.it/economia
6. ilsole24ore.com/art/notizie