I facchini contro Granarolo piegano Legacoop! Firmato l'accordo!

b_300_0_16777215_00_images_stories_02_lotte_cosa_si_muove_facchini-granarolo.jpg

Ripubblichiamo da infoaut.org questa importantissima notizia. Questa vittoria non potrà far altro che rafforzare tutte le altre lotte sul fronte della logistica, a partire da quella all'Ikea.

Legacoop si piega per l'ennesima volta e firma in prefettura l'accordo avanzato dal S.I.Cobas per la vicenda Granarolo.

Si legge nel testo: “esecuzione alle procedure per l'accesso al CIGS in deroga fino al 31/08/2012”, “le aziende interessate rinunciano ad ogni pretesa economica per presunti danni a carico dei lavoratori... si impegnano a ritirare le denunce fatte dalle aziende interessate presso le istituzioni competenti a carico delle persone che a vario titolo hanno partecipato attivamente alle proteste legate alla vertenza”, “Legacoop attraverso le aziende associate si impegna a riavviare un percorso di assunzione di lavoratori a tempi pieno e indeterminato senza periodo di prova e con identico livello di inquadramento rispetto all'attuale...” entro il 31/08/2014. Mancano ancora i 13 operai che la Cogefrin deve reintegrare su richiesta del S.I.Cobas, ma è chiaro che ormai la partita è quasi chiusa e tutta a vantaggio degli operai, del loro sindacato e del movimento antagonista che si è costruito dal primo picchetto ad oggi, durante mesi e mesi di assedio alla Granarolo.

E' stata una lotta durissima, con tutte le autorità cittadine e nazionali contro che incessantemente hanno pressato la procura e la questura di Bologna a picchiare duro e senza scrupoli, gassando con spray velenosi gli operai, arrestandoli e pestandoli durante i picchetti. Anche la così detta “società civile” più o meno alternativa si era scaraventata contro i protagonisti della vertenza, con comunicati in cui Libera ed Arci additavano come violenti ed eversori i facchini. Ma tutto l'apparato di potere contro i 51 operai e i loro compagni non ha piegato la resistenza e la spinta al contrattacco, ed oggi la “Bologna Meticcia e Piquetera” saluta una nuova importante vittoria.

La firma di Legacoop sull'accordo sollecita numerose riflessioni e valutazioni che già dalle prossime ore e giorni verranno pubblicati dai protagonisti di questa straordinaria battaglia, e infoaut ospiterà volentieri il materiale utile al dibattito... per ora ci basta segnalare fuor di ogni retorica che vincere è possibile, e che la lotta paga... davvero!

Rete Camere Popolari del Lavoro