[Lago Patria - Napoli] Un'altra giornata di protesta per gli operai Sirti

Multithumb found errors on this page:

There was a problem loading image 'http://www.fiom.cgil.it/it/sirti/12_04_18-napoli.jpg'
multithumb2 found errors on this page:

There was a problem loading image 'http://www.fiom.cgil.it/it/sirti/12_04_18-napoli.jpg'
There was a problem loading image 'http://www.fiom.cgil.it/it/sirti/12_04_18-napoli.jpg'
multithumb5 found errors on this page:

There was a problem loading image 'http://www.fiom.cgil.it/it/sirti/12_04_18-napoli.jpg'
multithumb4 found errors on this page:

There was a problem loading image 'http://www.fiom.cgil.it/it/sirti/12_04_18-napoli.jpg'
multithumb3 found errors on this page:

There was a problem loading image 'http://www.fiom.cgil.it/it/sirti/12_04_18-napoli.jpg'

Un gruppo di cinque operai dell' azienda Sirti è salito su un traliccio a quaranta metri di altezza, mentre i loro colleghi di lavoro, circa 300, hanno svolto un presidio, per protestare contro le procedure di cassa integrazione straordinaria per crisi aziendale.

12_04_18-napoli.jpg

I lavoratori Sirti sono in tutto il territorio nazionale circa 1000, 120 dei quali a Napoli. "Siamo disposti – ha detto dal traliccio dove si trovava, Peppe Galeota, della Uilm - a rimanere qui fin quando non ci sarà la convocazione di un tavolo nazionale per confrontarci con l'azienda. Siamo pronti ad ogni forma di protesta per difendere nostro posto di lavoro. La procedura avviata dall'azienda è propedeutica al nostro licenziamento". La Sirti è costruttrice di rete telefonica, "una società leader nel suo campo - sottolinea Galeota - e non crediamo che il nostro destino possa essere quello della perdita del lavoro come prevede il piano di riorganizzazione dell' azienda".

"La lotta dei lavoratori Sirti - ha aggiunto Sergio Bellavita della Fiom - prosegue in tutto il Paese. In ogni territorio sono in campo iniziative e presidi. L'azienda deve rendersi disponibile a riaprire il confronto.

- alcune interviste su tele club italia
- il 12 Aprile gli operai della Sirti erano sotto il Ministero del Lavoro a Roma

Rete Camere Popolari del Lavoro