[Mantova] VEL-eni: LA SVENDITA DI #VERSALIS
[Mantova] VEL-eni: LA SVENDITA DI #VERSALIS

Riceviamo e ripubblichiamo da eQual Mantova.

Leggi tutto

[Verona] Teatro occupato. Lavoratori della Fondazione Arena in presidio permanente
[Verona]  Teatro occupato. Lavoratori della Fondazione Arena in presidio permanente

Ripubblichiamo dal blog di Lavoratori e Lavoratrici in Lotta a Verona un articolo sulla mobilitazione dei lavoratori della Fondazione Arena che hanno occupato il loro teatro.…

Leggi tutto

[Bergamo] Università di Bergamo: indetto lo stato di agitazione del personale
[Bergamo] Università di Bergamo: indetto lo stato di agitazione del personale

Ripubblichiamo da BgReport.

Il nuovo Rettore dell’Università, Remo Morzenti Pellegrini, sembra partire con il piede sbagliato nel rapporto con i lavoratori e le lavoratrici dell’Ateneo bergamasco.…

Leggi tutto

Mappatura ( parziale e non esaustiva) delle vertenze in corso in campania
Mappatura ( parziale e non esaustiva) delle vertenze in corso in campania

Lavoratori pubblici – corteo usb

Venerdì 20 i lavoratori pubblici, dei servizi esternalizzati, delle aziende partecipate e degli Lsu-ATA della Scuola si sono fermati a Napoli a Roma e a Milano per protestare contro la Legge di Stabilità. Contro una legge che di fronte alla situazione generale del pubblico impiego propone come soluzione quella di introdurre un aumento salariale di 5 euro in busta paga al mese.  Una situazione quella del pubblico impiego in cui i lavoratori si trovano senza rinnovo del contratto nazionale dal 2009 e con un aumento dei carichi di lavoro dovuti al blocco delle assunzioni (e quindi del turnover) previsto dalla Legge Brunetta, a fronte di una riduzione del salario accessorio, licenziamenti di numerosi precari, tagli alle risorse destinate ai servizi pubblici ed una pesante restrizione del diritto di sciopero.…

Leggi tutto

[Firenze] Solidarietà agli studenti contro l'ISEE e lavoratori in appalto
[Firenze] Solidarietà agli studenti contro l'ISEE e lavoratori in appalto

Il nuovo calcolo Isee ha ottenuto lo scopo: escludere pezzi importanti delle classi popolari dal diritto allo studio. Solo a Firenze circa 370 studenti hanno perso l'alloggio nella casa dello Studente: alcuni hanno rinunciato allo studio, altri ancora hanno provato ad ottenere un 'interlocuzione con il presidente del Dsu Moretti, con la vice presidente della Regione Bardi, con il Senato Accademico ottenendo come risposta la riconferma dell'obbligo di liberare gli alloggi e l'applicazione della tariffa di 10 euro al giorno per chi avesse deciso di restare.…

Leggi tutto

[Torino] Mercati Generali. Firmato un accordo
[Torino] Mercati Generali. Firmato un accordo

Dopo un anno e mezzo di lotta i facchini del CAAT, i mercati generali torinesi, sono finalmente riusciti a strappare un accordo quadro con tutte le parti coinvolte: Comune, cooperative, grossisti e movimentatori.…

Leggi tutto

Sciopero generale del lavoro pubblico
Sciopero generale del lavoro pubblico

Venerdì mattina a Milano, Napoli e Roma c'è stato lo sciopero generale del lavoro pubblico proclamato dall'USB. Lavoratori e lavoratrici appartenenti a tutte le categorie del pubblico impiego, lavoratori dei servizi pubblici privatizzati ed esternalizzati e delle partecipate e gli Lsu Ata della Scuola sono scesi in piazza contro la Legge di Stabilità che prevede ridicoli aumenti contrattuali (5 euro medi lordi mensili) continuando a tenere bloccate le assunzioni nel pubblico impiego ignorando diritti di precari e vincitori di concorso; che riduce da 8.000 a 1.000 il numero delle aziende partecipate, favorendo la definitiva privatizzazione di numerosi servizi territoriali; che taglia Sanità e servizi mentre aumenta le spese militari.…

Leggi tutto

[Roma] Mafia Capitale e l'accoglienza: i muri parlano
[Roma] Mafia Capitale e l'accoglienza: i muri parlano

Ripubblichiamo questo comunicato nella giornata dell'inizio del processo per Mafia Capitale.…

Leggi tutto

[Caivano – NA] La Unilever-Algida è “disposta” a trattare sui licenziamenti
[Caivano – NA] La Unilever-Algida è “disposta” a trattare sui licenziamenti

La grande distribuzione - e non ultima la vertenza dell’Ikea - hanno fatto scuola sul gioco “prendere o lasciare”: se non vuoi perdere il posto di lavoro allora devi lavorare per noi, alle condizioni che ci piacciono. Per l'appunto: prendere o lasciare Questa è l'allettante proposta che la multinazionale anglo-olandese Unilever ha presentato ai suoi dipendenti dello stabilimento di Caivano (NA) dell’Algida.…

Leggi tutto

Rete Camere Popolari del Lavoro